aggiornato il 16 aprile 2016

 

  Fondato a Lovere nel 1832, l'Istituto è presente oggi in molte parti del mondo e, attraverso le opere di misericordia, risponde ai molteplici bisogni dell'uomo di ogni tempo.
Nel sito troverai la storia dell'Istituto, le caratteristiche della sua missione nella Chiesa universale, la descrizione delle comunità e dei servizi apostolici da loro svolti, le iniziative di pastorale giovanile e quelle di solidarietà, oltre a informazioni relative ai contesti in cui esso compie la sua opera.

 


 

Tragedia sull'Himalaya
Incerta la sopravvivenza

Ieri siamo state al villaggio e abbiamo iniziato il lavoro di ri-costruzione

 

MISERICORDIA E' PRESENZA
Cesano Boscone - Italia

Un santuario della sofferenza e della speranza, così l’arcivescovo di Milano,

UN'OASI DI MISERICORDIA
Monza - Italia

La ripresa dell’attività didattica, dopo la parentesi natalizia, è senza dubbio

 

"AMORE E' AZIONE"
Valli delle Giudicarie - Italia

Noi, gruppo giovani della Valle delle Giudicarie ... provocati dalle parole di

TRA I POVERI DI OGGI
Milano - Italia

Il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni



 





 
 

20 MARZO: DOMENICA DELLE PALME
Gian Mario Redaelli
Oggi, fissiamo lo sguardo sul “tesoro della passione del nostro Signore alla cui meditazione tutti sono invitati per alimentarsi e salvarsi”; è questa un’espressione tratta dall’Imitazione di Cristo, il testo ...continua

 

DOMENICA DELLE PALME
Spettatori della Passione
Paolo Curtaz
Eccoci, finalmente. Il deserto ci ha richiamati all’essenziale. Il deserto che è la nostra vita frenetica, deserto popolato non di dune e rocce, di aridità e vento, ma di tangenziali e appuntamenti che si susseguono, di stanchezza ...continua

 

SETTIMANA SANTA
I giorni della salvezza

Inos Biffi
La memoria che la Chiesa con puntualità annuale va facendo della Pasqua del Signore non genera monotonia: non è mai né ovvia né scontata. E' un appuntamento atteso; un segno di fedeltà, una grazia che ricorre; un impegno a capire di più e a rivivere gli avvenimenti che hanno redento il mondo. Tutto il mondo: attratto a Gesù Cristo, sollevato da terra sulla croce della sofferenza e della gloria: la croce da cui è venuto il riscatto per ogni uomo ...continua

 

24 MARZO: GIOVEDÌ SANTO
La prima volta
Paolo Curtaz
Inizia il Triduo pasquale, i tre giorni più intensi dell’anno, giorni di emozioni forti, di fede messa a nudo, di stupore e dolore, rabbia e conversione, i tre giorni in cui Dio ha salvato il mondo. Stamane tutti i preti del mondo si sono radunati attorno al proprio vescovo per consacrare gli oli di salvezza, per abbracciarsi prima di partire a servizio delle proprie comunità. Ora, stasera, qui, ricordiamo la prima volta. La prima volta in cui Dio si è fatto cibo e bevanda ...continua

 

25 MARZO: VENERDÌ SANTO
Silenzio

Paolo Curtaz
Silenzio, Dio muore. Silenzio, Dio è appeso a una croce, ha dato tutto, ha donato tutto. Silenzio: le nostre chiese, spoglie, senza fiori né tovaglie né candele, vedono sfilare persone che, nella penombra, si accostano a una croce. Silenzio: tacciono le campane, la Chiesa intera si ferma alle soglie del Mistero. E tace. Nessuna messa oggi viene celebrata. Dio celebra la sua messa, appeso a una croce. La morte di Gesù. Gesù viene a svelare il vero volto di Dio ...continua

 

26 MARZO: SABATO SANTO
Silenzio di Dio, silenzio dell'uomo
Enzo Bianchi
Può apparire paradossale parlare del sabato santo perché per i cristiani è un giorno contrassegnato dal silenzio, un giorno che potrebbe apparire "tempo morto", svuotato di senso. Anche i vangeli tacciono si questo "grande sabato": il racconto della passione di Gesù si arresta alla sera del venerdì, all'apparire delle prime luci del sabato e riprende con l'alba del primo giorno della settimana, il terzo giorno, appunto. Giorno vuoto, dunque? Nella tradizione ...continua

 

TEMPO DI PASQUA
Gian Mario Redaelli
“Gioisca la terra inondata da così grande splendore; la luce del re eterno ha vinto le tenebre del mondo. Gioisca la madre Chiesa, splendente della gloria del suo Signore, e questo tempio tutto risuoni per le acclamazioni del popolo in festa” (da “I’Exultet”) Difficile non lasciarsi coinvolgere da questa gioia della Pasqua, che sprizza in ogni passaggio dall’antichissimo “annuncio pasquale’’, sintesi riuscita e stupenda della storia della salvezza che ha il suo culmine nella ...continua

 

27 MARZO: DOMENICA DI PASQUA
Marcello Farina
La notte. Pasqua non sboccia all’improvviso, insperata, come un colpo di fortuna. Essa affonda le sue radici nella notte del sabato santo che le fa da grembo. Dentro quell’oscurità sconfinano, infatti, gli eventi della passione e della morte di Gesù di Nazaret, lui stesso inghiottito dentro il buio del sepolcro, vita spezzata dall’odio e dall’inimicizia. Il sabato santo è il giorno della sepoltura di Dio e il suo mistero terribile non si stempera dentro il buio della notte ...continua

 

27 MARZO: DOMENICA DI PASQUA
Gian Mario Redaelli
Il silenzio, sceso sul Calvario e prolungatosi per tutto il sabato, "era un gran giorno quel sabato”,il silenzio, rotto dal pianto sommesso di Maria di Magdala, al sepolcro, è oggi squarciato dal grido di gioia della Chiesa che contempla il suo Signore, risorto e vivente. La Parola di Dio, proclamata nella Veglia pasquale “madre di tutte le veglie” e in questo “santo giorno di Pasqua”, giorno fatto dal Signore, fa prorompere dal cuore il gioioso canto dell’alleluia ...continua

 

PER IL TEMPO DELLA SETTIMANA SANTA E PASQUALE
Il dolore, la resa e il Padre
Marcello Farina
Di fronte alla morte non possiamo assumere un atteggiamento fatalistico e dire: «Dio lo vuole», ma siamo costretti ad aggiungere altre parole: «Dio non lo vuole». La morte mette in evidenza che il mondo non è come dovrebbe essere, ma che esso ha bisogno di redenzione. Cristo soltanto è il superamento della morte. Qui il contrasto tra il «Dio Io vuole» e il «Dio non lo vuole» giunge al massimo dell’asprezza e si risolve. Dio dà il consenso a ciò che Dio non ...continua

 

 

PROPOSTE DI MEDITAZIONI  - Desideriamo offrire testi spirituali, che possono essere di aiuto per nutrire la nostra fede e rafforzare la nostra vita in Cristo: sono un'occasione per confrontare la nostra esperienza cristiana con quella di testimoni 'antichi' e contemporanei. I testi sono presi da: Meditazioni per l'anno liturgico. Dagli Autori di tutti i tempi.

Canto dell'amicizia - don Angelo
Benedetto Colui che viene nel nome del Signore ... - Sant'Andrea di Creta
Egli offrì se stesso per noi - san Fulgenzio di Ruspe
Il fedele nutrizio e custode - San Bernardino da Siena

 
 



 

 

 

 

 

 

 

 

 
L’idea di uno spazio dedicato alla preghiera, a proposte di riflessione e di brevi meditazioni sulla Parola, nasce dal desiderio di offrire un contributo a coloro che si sentono sollecitati dal Signore Gesù a entrare nella propria camera per pregare il Padre nel segreto (cfr Mt 6,6), e di suscitare il bisogno di difendere tempi di silenzio e di raccoglimento. Inoltre, vogliamo mettere a disposizione materiale utile per celebrazioni comunitarie.
L’inizio è molto semplice, ma è nostra intenzione ampliare l’offerta, seguendo i tempi liturgici e le ricorrenze mariane; terremo presente anche il tema della carità, che è il carisma dato dallo Spirito all’Istituto.
 

GIOVEDÌ SANTO
Cena Domini - Salmo 115
Sant'Agostino
Siamo tutti in cammino verso la città della gioia, che ci sazierà delle sue delizie. In questo esilio siamo oppressi, in quella dimora la nostra felicità sarà perfetta. Scompariranno la tribolazione e il gemito, cesserà il tempo della ...continua

 

VENERDÌ SANTO
Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito - Salmo 30
Sant'Agostino
«Fa’ tacere le labbra di menzogna che dicono insolenze contro il Giusto». Questo giusto, è Cristo. Molte labbra proferiscono iniquità contro di lui con superbia e disprezzo. Perché con superbia e disprezzo? Perché è apparso ...continua

 

SABATO SANTO
L'ora della Madre
Ermes Ronchi e autori vari
Oggi sulla terra c'è grande silenzio, perché il re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace, perché il Dio fatto carne si è addormentato e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto nella carne ed è sceso a ...continua

 

DOMENICA DI PASQUA
Sequenza Pasquale
Giovanni Paolo II
Cristiani, uniamoci in questo inno! Cristiani di Roma e del mondo! Uniamoci nell’adorazione della Vittima pasquale, nell’adorazione dell’Agnello immolato, nell’adorazione del Signore risorto! "Agnus redemit oves” ...continua

 

 

IL SANTO ROSARIO
In prossimità della Beatificazione di Papa Paolo VI, ci facciamo accompagnare dalle sue parole e dai suoi inviti per rinnovare la nostra filiale devozione a Maria, Regina del Santo Rosario, e per intensificare la nostra preghiera per la Chiesa e per l'umanità intera.

MARIALIS CULTUS, Esortazione Apostolica, 2 febbraio 1974
RECURRENS MENSIS OCTOBER; Esortazione Apostolica, 7 ottobre 1969
UDIENZA GENERALE, mercoledì 7 ottobre 1964

 

BREVE STORIA DEL ROSARIO
Lo studio della storia del rosario, necessariamente frammentario e per grandi linee, risponde ad una legittima curiosità spirituale e consente di cogliere in profondità il significato e lo spirito di questa preghiera ...continua

 

LA CATTEDRA DI UNA SINGOLARE PREGHIERA
Giovanni Paolo II
Inginocchiandomi qui, presso la grotta di Massabielle, sento con emozione di aver raggiunto la meta del mio pellegrinaggio. Questa grotta, dove apparve Maria, è il cuore di Lourdes. Fa pensare alla caverna del monte Oreb, dove Elia
...continua

 

MARIA, MODELLO E GUIDA NELLA FEDE - (Lc 1,39-45)
Giovanni Paolo II
Ci accompagnano, lungo la via della croce, le La prima beatitudine riportata nel Vangelo è quella della fede, ed è riferita a Maria: "Beata colei che ha creduto" (Lc 1,45). Queste parole, pronunciate da Elisabetta, pongono in rilievo
...continua

 

LA PREGHIERA DEL ROSARIO - Breve commento alla "Lettera apostolica 'Rosarium Virginis Mariae"
Giovanni Paolo II
La preghiera del rosario è stata definita un’ “arte personalissima” anche se la sua recita avviene di solito in un contesto comunitario. Papa Paolo VI (deceduto nel 1978) nell’esortazione apostolica “Marialis cultus” (1974) descriveva
...continua

 





 

 

DOCUMENTI

AMMINISTRATIVI

D.Lgs. 231/2001 Codice Etico

D.Lgs. 196/03 Privacy

 

 

 

LITURGIA DEL GIORNO

liturgia del giorno

liturgia diaria

liturgy of the day

 

 

ENGLISH VERSION

 

CONTATTI

 

CHI SIAMO

oggi

spiritualità

origini

protagonisti

storia

 

DOVE SIAMO

continenti - stati

province religiose

comunità

_case dipendenti

_delegaz.gen. centro-sud italia

_delegaz.gen. lombardia

_delegaz.gen. giappone

_delegaz.gen. zambia e zimbabwe

_argentina

_bangladesh

_brasile

_calcutta (india)

_calicut (india)

_dharwad (india)

_mangalore (india)

_myanmar

_new delhi

_north-east india

_secunderabad (india)

_south-east india

_triveneto (italia)

 

 

CHE COSA FACCIAMO

lo sviluppo del carisma

servizio educativo

servizio sanitario

formazione

povertà emergenti

 

 

SCRITTI

voto di carità

promemoria

miserabile offerta

scritti spirituali

 

ARCHIVIO

dal mondo

testimonianze

tempo liturgico

sussidi e preghiere

celebrazioni

 

ATTUALITA'

messaggi del papa

omelie a s. marta

catechesi

conferenza episcopale italiana

agenziasir.it

fides.org

zenit.org

asianews.it

popoli.info

misna.org

 

 

PUBBLICAZIONI

pubblicazioni

linee educative

 

 

 

 

AUDIO

 

VIDEO

 

PHOTOGALLERY

 

VATICANPLAYER

PASTORALE GIOVANILE

cascina mariet

noi suore di carità

 

 

FRATERNITA' SPIRITUALE

 

SOLIDARIETA'

adozioni

calendario

progetti

fondo di solidarietà

 

PROGETTI E SOLIDARIETA'

 

LUOGHI SIGNIFICATIVI

lovere conventino

santuario di lovere

santuario di milano

casa madre milano

ghirla romitaggio

 

LINK

suore di maria bambina

chiesa cattolica

informazione

associazioni

 

  sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org